Parrucchiere, disegnatore, consigliere, confessore, molti sono i ruoli ricoperti nella vita delle sue clienti da Alexandre de Paris, al secolo Louis Alexandre Raimon. Il suo estro, la sua creatività ed expertise hanno cambiato per sempre il modo di intendere il mestiere di acconciatore elevandolo a livelli di perfezione mai raggiunti prima.
Alexandre de Paris è considerato il primo fra gli ‘haute-coiffeurs’, e in oltre mezzo secolo di lavoro ha simboleggiano il trionfo di una estetica teatrale, sofisticata ed elegante. Fra i suoi lavori più noti lo sviluppo dello chignon, reinterpretato grazie a numerosi e differenti tipi di intrecci viene assimilato ad una forma d’arte.
Durante gli anni di carriera il suo stile innovativo viene apprezzato sia nella moda che nel cinema. I maestri francesi della Haute Couture, Coco Chanel, Yves Saint Laurent, Hubert de Givenchy, Christian Dior, Karl Lagerfeld, Jean-Paul Gaultier, si sono avvalsi della sua arte per valorizzare i loro abiti elevando così anche lui all’olimpo dello stile e definendolo come simbolo dell’ eleganza francese.
Fra le affezionate clienti, che hanno fatto di lui la leggenda che è oggi, le stelle indiscusse del jet set dell’epoca Romy Schneider, Maria Callas, Audrey Hepburn, Liza Minelli, Greta Garbo, Sophia Loren, la principessa Grace di Monaco quando era ancora Grace Kelly, la duchessa di Windsor. Nel 1963 creò quello che forse è l’hairstyle più famoso del cinema, quello di Elizabeth Taylor in Cleopatra.
Intercoiffure, di cui Alexandre de Paris è stato presidente mondiale dal 1978 al 1993, svela quest’anno il tesoro di parte dei suoi bozzetti originali, disegni a matita delle acconciature da lui create che venivano disegnati di getto, degli impeti creativi che duravano non più di 50 secondi e che alla morte dell’hairstylist sono state affidate a Sergio Russo ed inseguito donate ad ICD Italia. La mostra monografica sarà presentata a Roma il giorno 19 giugno 2017 alle ore 18.00 presso il teatro Federico Fellini in via Alibert 5 A e farà da cornice ad un esclusivo show di Monsieur Frédéric Pavard, erede di tutta l’artigianalità storica di Alexandre de Paris. La mostra sarà poi ospitata da L’Oréal Professionnel nelle sale dell’Accademia L’Oréal di Roma ed aperta al pubblico dal 20 al 30 giugno.

Commenti