Forse qualcuno di voi la conosce già, l’associazione Banca Dei Capelli, nata in provincia di Bari, promuove le donazioni di ciocche di capelli con le quali vengono realizzate parrucche organiche e inorganiche destinate gratuitamente ai pazienti oncologici.

La parrucca potrà essere richiesta dalla paziente oncologica sottoposta a chemioterapia, che dovrà rivolgersi al proprio medico di base per ottenere una certificazione relativa al “defluvium capitis” (perdita di capelli) causato dalla patologia neoplastica.
Potrà, così, con tale dichiarazione, rivolgersi all’associazione per attivare la procedura per ricevere la parrucca.

Posso partecipare all’iniziativa sia i parrucchieri (cliccate qui per sapere come) che le donne in prima persona. Non è necessario tagliare tutti i capelli, può andare bene anche solo una ciocca.

Ecco il vademecum per come donare correttamente i capelli o ciocche, che dovranno essere:

Lunghi almeno 27 cm
Ben asciutti,
Raccolti in trecce o in ciocche bloccati da elastici per evitare che si rovinino.
Possono essere Tinti purchè siano di un unico colore
Non presentino : Meches – Colpi di sole o quant’altro.

Ogni ciocca appartenente alla stessa persona va messa in una borsa di plastica separata da altri tipi di capelli.
Cliccate qui per sapere dove spedirle!

Commenti