La collezione spose proposta quest’anno dal hair stylist  Scaramuzzo per Barex Italiana è la rivisitazione in chiave moderna di uno stile, un po’ retrò, dove i fiori sono sicuramente gli accessori protagonisti indiscussi;  forme geometriche statiche e strutturate vengono addolcite da composizioni floreali, che  simboleggiano e richiamano il bouchet della sposa.

L’utilizzo dei fiori,  come ricorda Scaramuzzo, ha origini nelle culture esotiche,  che ci raccontano il gesto di indossare, tra i capelli della sposa,  un fiore appena colto simboleggia l’esaltazione e la consacrazione dell’amore e dell’impegno sentimentale.

Questi accessori non sono un’esclusiva delle  acconciature bohemien, ma possono essere adattati ad ogni stile in armonia con il  colore dei capelli,  l’incarnato  e l’abito della sposa.

{phocagallery view=category|categoryid=832|limitstart=0|limitcount=0}

Ogni fiore è unico nella sua forma  e nelle sfumature dei colori, come tale renderà unica qualunque acconciatura:  questo è il pensiero che ispira Scaramuzzo nel prediligerli come accessori nelle sue creazioni.

L’hair stylist propone per la sposa 2016 il cappello, accessorio che nel passato ha avuto un ruolo sociale simbolico, sostituito successivamente dal velo, ma tornato in auge negli ultimi anni  in quanto considerato come complemento della personalità di chi lo indossa; vezzoso e sofisticato è oggi un accessorio di grande tendenza  che dona stile e charme   alla sposa.

La peculiarità consiste nell’aver creato un cappello che diventa acconciatura, in quanto realizzato con i capelli ed impreziosito e definito da un bouquet  di fiori  bianchi per dare il giusto ed armonioso contrasto con la chioma scura.

Oppure  raccolti severi e minimali  impreziositi da piccoli bouquet di fiori, posti lateralmente, quasi a simulare un cappellino, o sulla parte centrale della capo, a definire l’acconciatura impreziosendola e illuminando il viso della sposa.

In alternativa ai fiori, Scaramuzzo in tema con l’ultimo grande accessorio cool del 2016/2017, propone una sua interpretazione personale del “turbante” adattandolo ad acconciatura da sposa.

I capelli si intrecciano in onde sinuose che incorniciano il viso in un raccolto minimalista e si amalgamano con una corda di seta che ricopre il capo colore su colore in modo che entrambi si uniscano armonicamente in un effetto turbante serioso, raffinato ed elegante

La sposa 2016 è vista da Scaramuzzo, con acconciature sobrie ed elaborate esaltate prevalentemente dai fiori come unici accessori, che ne delineano la forma e ne impreziosiscono l’immagine; i fiori come unici gioielli consentiti nel giorno  delle nozze in sintonia con quanto previsto dal galateo.

Commenti