Conte lascia uno spiraglio per la riapertura anticipata dei parrucchieri.
Da circa una settimana, è incominciata la cosiddetta Fase Due del covid 19. Sono state previste delle riaperture di attività dal 4 Maggio al 18 Maggio, (fabbriche di manifattura, di costruzioni e di vendita all’ingrosso). Mentre per parrucchieri ed estetiste si è indicata la data del 1 giugno.

Tuttavia, come dichiarato dal Presidente del Consiglio in una recente intervista per Il Corriere della Sera, il premier Conte affermava: “Potremo concordare delle anticipazioni’” lasciando intendere che se le condizioni lo permetteranno si potrebbe anticipare la data del 1 giugno al 25 o addiririttura al 18 maggio magari in alcune regione se non in tutte.

Ecco le parole di Giuseppe Conte

Conferma che dal 18 maggio e non più l’1 giugno riapriranno bar, ristoranti, parrucchieri?

«Stiamo raccogliendo i dati dell’ultimo monitoraggio e con gli esperti stiamo definendo regole chiare sulla sicurezza per lavoratori e clienti. Se sul piano epidemiologico la situazione rimarrà sotto controllo, potremo concordare con le Regioni alcune anticipazioni. L’importante è procedere sulla base di monitoraggi puntuali, perché per le imprudenze pagheremmo costi enormi».

Ad oggi la curva epidemiologica è in calo, ma i prossimi giorni saranno i più importanti dato che di fatto i dati odierni per le caratteristiche del virus fanno riferimento ai comportamenti che si sono tenuti 15/20 gg fa’.

Attendiamo quindi il discorso del premier sugli aggiornamenti che dovrebbe tenersi agli inizi di questa settimana

Commenti