­

Già solamente il nome fa pensare ai meravigliosi capelli baciati dal sole delle super modelle brasiliane Gisele Bündchen o Izabel Goulart, ma il brazilian illuminage va oltre le sfumature luminose nei capelli, ma promette di illuminare di  luce extra tutto il viso.

Il suo ideatore è il noto hairstylist Egidio Borri, titolare di diversi saloni tra l’Umbria e la Toscana, che ha raccontato a vogue.it i segreti di questa nuova tecnica.

Innanzi tutto partiamo dal presupposto che ciò che rende così amato il balayage è la sfumatura che nasconde la partenza del colore e crea un gioco di luci e ombre che dà movimento al colore, proiettandolo intorno al volto. “Il biondo più attuale è quello che regala un effetto vacanza ai capelli e che evoca le lunghezze naturalmente schiarite dal sole delle donne brasiliane” spiega Egidio. E il Brazilian illuminage oltre a lasciare la base scura con effetto sfumatura naturale, prevede di proiettare le schiariture nella parte anteriore del viso”.

Ma vediamo come si realizza: si parte dividendo le ciocche come a voler creare dei triangoli, in modo tale da concentrare tutta la luce davanti. Successivamente ci si sposta nella parte posteriore, cotonando le sezioni di capelli in modo da rendere più sottile la decolorazione. Un metodo che consente di ottenere un face framing molto più netto e definito rispetto al classico balayage”.

Questa tecnica non è pensata solo per le bionde o le castano chiare, ma si adatta anche alle more. Sui capelli castani, infatti, si può creare un effeto sun kissed  grazie a schiariture veloci che non si discostano eccessivamente dal Dna del proprio colore di partenza. L’ideale è rimanere sui toni nocciola per un effetto più naturale.

Commenti