fbpx

Molto lontano dall’essere ancora considerato come un colore banale e troppo classico, nelle ultime stagioni il castano è tornato tra i colori più di tendenze, complici la mille sfumature che lo rendono unico e assolutamente da provare.

Abbiamo visto molte celeb nazionali e internazionali scegliere di tornare al loro castano originale, abbandonando le schiariture bionde… perché? Non solo perché è facile da portare, permette di essere indossato da tutte e su qualsiasi taglio, ma il castano, se sfumato nel modo giusto, può dare risultati davvero inaspettati.

Radici più scure e lunghezze che cambiano colore in modo graduale andando a sfociare in tonalità diverse: dal biondo miele al rosso e al rame, fino al caramello e al grigio. Ecco le sfumature da provare:

Il castano sfumato rosso e rame è la scelta più decisa e di grande effetto, che non ammette mezze misure… insomma, sappiate che non passerete inosservate. Dà il suo meglio sui tagli lunghi partendo da un castano molto scuro fino ad arrivare ad un rosso vivo e intenso. È un colore che ha bisogno di molta manutenzione e di essere spesso tonalizzato per evitare che viri troppo verso l’arancione quando inizia a scaricare.
Se un cambiamento cosí drastico non vi convince potete optare per sfumature rosso rame, che ricordano il rosso naturale dei capelli e che si sposa alla perfezione sia con i colori di base più chiari che più scuri.

Il castano sfumato biondo è la versione più diffusa e amata dalle donne perché si sposa perfettamente con i tagli più lunghi sia lisci che mossi, ed è caratterizzato da una sfumatura dolce ma decisa dove i due colori, quello di partenza castano e il biondo finale, sono in forte contrasto tra di loro ma amalgamati alla perfezione. Piace molto sui toni più caldi e classici, ma anche lo sfumato freddo è un colore che oggi viene sempre più scelto per dare luce anche agli incarnati più chiari.

Il castano sfumato sui toni del caramello, invece, è una scelta più dolce e delicata, ideale per chi vuole un look (che richieda poca manutenzione) molto naturale ed elegante con dei leggeri accenni e punti luce su tutta la capigliatura. In questo caso, il consiglio migliore, è quello di ricorrere al balayage che non creerà una sfumatura verticale ma andrà ad alleggerire a illuminare qualche piccola ciocca su tutta la chioma.

Infine, eccoci alle sfumature colorate, che possono comprendere i toni del grigio, rosa, fucsia o anche magenta. Questa versione di castano sfumato è perfetto se si ha voglia di cambiare e dare una svolta decisa al proprio look, ma anche di tonalizzare il biondo mantenendolo per lungo tempo luminoso e della giusta tonalità.
Se la base di partenza è un castano chiaro si può scegliere un rosa o rosa dorato, mentre se avete capelli molto lunghi buttatevi sul grigio che, una volta che avrà scaricato, porterà alla luce un bellissimo biondo freddo di tendenza.

Commenti
Share This