fbpx

Se sei un parrucchiere agli esordi o se sei un privato che si diletta nei tagli di capelli fai-da-te, è probabile che, almeno una volta, tu ti sia domandato: come posso regolare la tensione delle mie forbici di taglio?

Ecco quindi l’idea di dedicare questo articolo ai modi secondo i quali puoi riallineare le tue forbici per ottenere la tensione perfetta, adatta alle tue esigenze. 

Partiamo prima da un presupposto importante, ossia che esiste una quantità veramente vasta di forbici da taglio acquistabili tanto online che nei negozi fisici. Ogni tipologia ha il suo perché, quindi è legata ad un tipo di lavoro differente che il parrucchiere può eseguire. Le forbici si differenziano in base al tipo di lama, che può essere da taglio o da sfoltitura, in base all’impugnatura, simmetrica o asimmetrica, e poi in base al tipo di vite che tiene le due lame insieme. 

Proprio quando parliamo di viti entra in gioco la questione della tensione delle forbici, perché la forza con la quale si va a stringere la vite centrale determinerà proprio la tensione fra le lame. 

La tensione delle forbici: perché è importante?

Quando si parla di tensione delle forbici ci si riferisce dunque a quanto è stretta la vite centrale. Più questa viene stretta e maggiore sarà la tensione; viceversa, se la vite viene allentata, la tensione fra le lame sarà minore. La chiusura della vite centrale è molto importante, perché capace di determinare la durata di vita dello strumento, che naturalmente con il tempo tende ad andare incontro ad usura, nonché la sua affidabilità nel momento dell’utilizzo. 

Se le forbici non sono calibrate in modo esatto, si rischia infatti di inficiare la loro capacità di taglio.
Una cosa che nessun parrucchiere vuole (e naturalmente neanche il cliente) sono delle forbici da taglio scadenti e incapaci di garantire al professionista un risultato finale di qualità. Un uso improprio delle forbici può modificare questo grado di tensione della vite e delle forbici allentate risulteranno molto più difficili da maneggiare. 

Prosegui perciò con la lettura dell’articolo per scoprire come bilanciare al meglio il tuo strumento di lavoro.

Come bilanciare le forbici da taglio?

Se le lame delle tue forbici da taglio non sono ben salde fra loro, al primo tentativo di taglio dei capelli, ti renderai conto dell’inefficacia dello strumento. Le ciocche tenderanno infatti a piegarsi sotto le lame, senza subire il naturale effetto di taglio. 

Puoi facilmente verificare se le tue forbici sono ben salde andandole ad aprire completamente, formando una croce, con le lame rivolte verso l’alto e l’impugnatura verso il basso. Reggendo le forbici per uno solo dei due passanti per le dita, procedi a far cadere l’altro verso il basso. Se le lame si richiudono dopo la caduta dell’impugnatura, allora è probabile che la tensione della vite sia troppo bassa e che sia necessario andare a stringerla un po’. Le forbici con una giusta tensione tendono infatti a rimanere leggermente aperte quando si esegue questa procedura di verifica.    

  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn

Per bilanciare le tue forbici da taglio parti prima di tutto dalla loro completa pulizia: lo strumento deve essere privo di capelli e polvere, o di qualsiasi altra competente che possa andare a danneggiare la vite centrale. Fatto ciò, vai a lubrificare la parte centrale e procedi poi con i passaggi successivi: mediante il regolatore apposito (sempre da preferire), mediante le dita o una monetina (nel caso delle viti con solco a linea) vai a stringere la vite fino a quando la sua chiusura risulta abbastanza dura. Chiaramente non bisogna esagerare, o risulterà poi impossibile aprire le forbici!

Eseguita questa operazione, ripeti nuovamente la prova: apri le forbici e punta le lame verso l’altro; reggile per uno solo dei due passanti (anelli) per le dita e abbandona l’altro. Noterai come le due lame tenderanno a riavvicinarsi, senza però chiudersi del tutto, segnale importante che si è raggiunto un buon livello di tensione.

  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn

Cos’è il Dial-Spring-Tension?

Il Dial-Spring-Tension è un sistema di regolazione delle forbici che è possibile vedere in numerose versioni di forbici da taglio, specialmente in quelle di ultima generazione. Diciamo che si tratta di un’opzione di regolazione molto popolare e semplice da utilizzare, in quanto “autonoma e indipendente”. Le forbici con Dial-Spring-Tension non hanno infatti bisogno di altri strumenti per essere regolate, ma basta ruotare la loro manopola per regolarne l’intensità. Per questa tipologia di forbici bisogna procedere gradualmente, quindi stringendo la manopola un poco alla volta, intervallando l’operazione con delle prove di tensione (da eseguire come già spiegato sopra).

  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn

Forbici a vite semplice

Le varianti di forbici più datate presentano invece quelle che siamo soliti definire come viti semplici, quindi quel genere di viti che hanno bisogno di un cacciavite o di un degno sostituto per poter essere strette. Quando queste viti si allentano, pertanto, basta ricorrere a questi strumenti per ridare alle lame la giusta tensione. 

  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn

Forbici a vite di regolazione con tensione speciale

Esistono poi alcune forbici che, in quanto progettate dalle aziende in modo differente, presentano anche delle viti diverse e richiudibili secondo modalità differenti. Ci riferiamo a tutti quei modelli di strumenti che vengono venduti insieme alla loro speciale chiave di chiusura, quindi insieme ad una piccola chiave, studiato su misura, che è l’unico in grado di intervenire su quel particolare tipo di vite. In questi casi è quindi molto importante non perdere la chiave, o si rischia di non riuscire a regolare più il bilanciamento delle proprie forbici da taglio. 

  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn

Eccoti quindi presentato tutto ciò che devi sapere sul bilanciamento delle forbici da taglio e sulle varie tipologie di viti nelle quali puoi imbatterti a seconda dell’acquisto di forbici che scegli di fare.

Speriamo che le nostre indicazioni per una corretta verifica della tensione delle lame ti siano state utili, nonché quelle relative ai sistemi di chiusura delle viti, dato che si tratta di uno step fondamentale quando si esegue la manutenzione dell’attrezzatura.

Per maggiori delucidazioni abbiamo creato questo video per te: 

Commenti
Privacy Policy Cookie Policy
Share This