fbpx

Sia che tu sia un parrucchiere alle prime armi, sia che tu sia un privato che ha bisogno di spuntare la propria acconciatura o quella dei propri figli, è bene che tu sappia quali sono le migliori forbici da utilizzare per garantirti un taglio di qualità che non rovini il capello. Un buon paio di forbici è, infatti, uno dei segreti per avere un taglio netto che non sfibri le punte: questa è la ragione per cui oggi ti proponiamo questo articolo, che contiene una serie di buoni consigli che puoi seguire per compiere il tuo acquisto di forbici professionali. 

Iniziamo quindi ad analizzare quali sono le caratteristiche principali che dovrebbe avere il tuo paio di forbici professionali per il taglio dei capelli. 

Tipologie di forbici per taglio capelli

Esiste un elevato numero di forbici alle quali si può ricorrere per spuntare i capelli. Sia online che nei negozi fisici se ne trovano a migliaia, ma quali sono quelle veramente adatte a noi e alle nostre necessità? 

Partiamo col fare una prima distinzione, fra quelli che possono essere definiti i due principali gruppi di forbici per capelli, ossia quelle a lama dritta e quelle con la lama per sfoltire.

  • Forbici con la lama dritta

si caratterizzano per due lame dritte e ben affilate, certamente ideali per il taglio diretto dei capelli, ragion per cui vengono usate dai parrucchieri per eseguire la prima fase di lavoro. Sono adatte sia per i capelli più fini che per quelli più spessi, per quelli lisci e per quelli ricci, proprio in quanto affilate al punto giusto e in grado di tagliare il capello di netto senza rovinarlo. Questa tipologia non va quindi assolutamente utilizzata per sfoltire la chioma o si rischia di fare danni seri!

  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Forbici con lama per sfoltire

Quest’altra tipologia di forbice presenta invece un tipo di lama differente. Com’è intuibile dal nome, non sono lame dritte da taglio, ma presentano una serie di dentini che sono appunto ideati per non tagliare in modo netto il capello. Le forbici per sfoltire sono adatte per tutti i tipi di capelli: fini, spessi, lisci, ricci e mossi. Ideali sia per i tagli femminili che per quelli maschili. Acquistando un paio di forbici a lama dentata si realizzerà un’ottima sfoltitura.

  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn

Le diverse tipologie di lama esistenti

Le lame smussate: le lame di questo tipo non sono solo ottime per sfoltire i tagli, ma anche particolarmente utili a tenere i capelli in posizione nel momento in cui vengono spuntati. Queste lame sono l’ideale per chi inizia a lavorare come parrucchiere, mentre potrebbero essere limitanti per chi è già più esperto e vuole eseguire tagli più sofisticati. 

  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn

Le lame convesse : queste lame, note anche come lame giapponesi, non sono smussate, ma presentano una curvatura che consente loro di essere ancora più taglienti. Sono più adatte a barbieri e parrucchieri esperti, quindi è solo a queste due categorie che ne raccomandiamo l’acquisto. Il bordo della lama così affilato permette poi ottimi tagli anche con i capelli umidi, ma necessità anche di maggiore “manutenzione”, quindi di essere affilato  frequentemente.

  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn

La lunghezza delle forbici da taglio

È importante, al momento dell’acquisto, tenere in considerazione la lunghezza delle forbici da parrucchiere. Ne esistono alcune di piccole dimensioni e altre di dimensioni maggiori, quindi si può andare dai 12 ai 20 centimetri. Tendenzialmente, chi è alle prime armi, opta per le forbici da circa 14 centimetri, anche se dipende molto dalle mani del parrucchiere o utilizzatore, che possono essere più o meno grandi e quindi necessitare di un attrezzo più o meno lungo. Le forbici che stanno al di sotto dei 14 centimetri, di solito, vengono invece usate per lavori di maggiore precisione, come il taglio di ciocche singole che stanno vicino alle orecchie o ad altre zone delicate. 

L’impugnatura delle forbici da taglio 

L’impugnatura delle forbici è un altro fattore importante da tenere in considerazione quando si sceglie di fare un acquisto di forbici per capelli, sia esso online o in un negozio fisico. L’impugnatura può infatti essere più o meno grande, più o meno comoda a seconda delle dimensioni delle mani del parrucchiere e a seconda delle sue specifiche necessità di lavoro. Questa deve risultare confortevole durante tutta l’operazione di taglio. Esistono impugnature molto diverse fra loro: ce ne sono di simmetriche (impugnatura delle forbici base), asimmetriche (semi-offset, che permettono di tagliare mantenendo una posizione più bassa del gomito, che può risultare comoda in alcune circostanze) e a gru (offset, prediletta dai professionisti che praticano tagli moderni). Ma entriamo più nello specifico e vediamo insieme quali sono le caratteristiche di ogni singola impugnatura. 

  • L’impugnatura asimmetrica: le forbici con impugnatura asimmetrica prevedono la presenza di un passante per il pollice che è leggermente più corto rispetto a quello in cui viene fatto passare l’altro dito. Questa caratteristica fa sì che il passante per il pollice risulti leggermente decentrato rispetto alle lame. Ma quale vantaggio porta questa particolare impugnatura? Sicuramente una minore tensione sul pollice e, di conseguenza, anche una minore tensione sul polso. Ottima impugnatura, pertanto, per chi ha problemi di tunnel carpale. In ogni caso, queste forbici con impugnatura asimmetrica, prevedono che l’utilizzatore alzi leggermente i gomiti al momento del taglio.
  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • L’impugnatura a gru: è invece decisamente più ergonomica. In questa tipologica, gli occhielli sono angolati al di sotto delle lame da taglio, aspetto che va a ridurre in modo netto la tensione su polso e pollice. Ciò rende possibile un utilizzo dell’attrezzo per periodi più lunghi.  
  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn

I materiali di costruzione delle forbici da taglio

Quando si vanno ad acquistare delle forbici da taglio professionali è importante prendere in considerazione i materiali di composizione degli attrezzi. Questi non sono infatti tutti uguali e la resa del prodotto finale può variare. La maggior parte delle forbici per tagliare i capelli sono realizzate con delle leghe di acciaio inox che sono quelle di migliore qualità. Il fatto che questo acciaio sia poi rivestito o meno da materiali coloranti, tendenzialmente non incide sulle prestazioni delle lame. Altre forbici sono invece realizzate con delle leghe di cobalto, comunque in grado di resistere alla ruggine. 

Ecco: queste sono le informazioni più importanti che devi tenere a mente quando ti trovi in procinto di acquistare un nuovo paio di forbici da taglio. Una volta individuate le tue esigenze, la scelta sarà certamente più semplice. Per agevolarti ancora di più il lavoro, vogliamo suggerirti un sito in cui puoi trovare numerosissime tipologie di forbici da taglio. Materiali diversi, impugnature per tutti i gusti e lame per ogni tipo di necessità: su creatoreforbici.com troverai sicuramente ciò che cerchi. 

Commenti
Privacy Policy Cookie Policy
Share This