Nel nostro mondo ci capita poche volte di andare ad eventi che non siano solo ed esclusivamente moda.

Quando capita è sempre qualcosa di molto particolare e toccante.

Sabato 21 Novembre, grazie a Barex Italiana e Open [h]air comics, abbiamo assistito ad uno di questi rari momenti.

Siamo stati invitati allo spettacolo dedicato al prezioso progetto contro la violenza sulle donne creato da Paola Luciani, Open [H]air comics.

Sotto un diluvio fortissimo, siamo arrivati a Palazzo Albergati a Zola Predosa, e ci siamo subito immersi in un’atmosfera incredibile accompagnati dalla guida che ci raccontava la fantastica storia di questo palazzo del ‘600 e dello storico padrone di “casa”: Francesco Albergati.

“Marchese Bolognese, ebbe un ruolo importante nelle istituzioni della sua città ma la sua passione era l’arte drammatica cui dedicò il suo tempo e il suo patrimonio. Sia nella sua tenuta di campagna, Palazzo Albergati, sia nella sua residenza bolognese fece erigere dei teatri nei quali inscenava con amici delle rappresentazioni teatrali per le quali scriveva anche i testi che divennero nel tempo conosciuti e apprezzati. Amico di Alfieri e corrispondente di Voltaire. Con Carlo Goldoni intessé un fitto epistolario interessante per conoscere lo stato del teatro italiano della seconda metà del Settecento.

La sua vita privata fu piuttosto burrascosa. Si sposò tre volte. Fu accusato di avere ucciso la seconda moglie (Caterina Boccabadati, in veneto “Cattina” ) in un impeto di gelosia e nel 1785 dovette fuggire da Zola Predosa, vi fece ritorno dopo parecchi anni.”

Non a caso quindi il tema della violenza sulle donne unita all’arte è stata rappresentata in questa magica location.

Non vi neghiamo che nell’aria sembrava quasi di essere osservati dal fantasma del Marchese, tanto forte era l’energia e la suggestione che si respirava.

Dopo una cena piena di atmosfera in quelle che un tempo erano le cucine di Palazzo, abbiamo preso posto nel teatro per assistere allo show. Ci saremmo aspettati le solite immagini forti e anche violente che normalmente si utilizzano per sensibilizzare la gente in queste occasioni e invece siamo rimasti splendidamente sorpresi dal concetto che Paola Luciani ha utilizzato per dare rilievo al gravoso e purtroppo molto diffuso problema della violenza sulle donne.

Meravigliose ragazze con splendidi capelli in movimento hanno danzato, accompagnate dall’emozionante voce narrante del bravissimo Davide Lazzaroni, e dalle illustrazioni di Alex Ventura e Agnese Palladino, a simboleggiare la libertà di tutte le donne.

E’ stato davvero fantastico e crediamo che il messaggio sia arrivato davvero forte e chiaro, molto più delle purtroppo consuete immagini traumatizzanti!

Insomma, un modo nuovo e intelligente per combattere la violenza sulle donne.

E noi di Parrucchierando non possiamo che fare i complimenti a Paola Luciani, al suo staff ed alle meravigliose ragazze che hanno danzato in maniera davvero suggestiva.

Un ringraziamento particolare lo dobbiamo a Barex Italiana, a Rhoda Di Stanislao, Marketing Manager, e al Dott. Carlo Baiesi, che ci hanno regalato un serata davvero emozionante che ci lascia qualcosa di importante dentro.

Guardate le splendide immagini…certo non potranno mai farvi provare l’emozione di essere stati presenti, per questo motivo non mancate alla prossima edizione nel 2016, ne uscirete arricchiti nell’anima come è successo a noi!

Parola di Parrucchierando.com! 😉

{phocagallery view=category|categoryid=780|limitstart=0|limitcount=0}

Commenti