E’ una via di mezzo neutra e naturale che non crea stravolgimenti e non genera conseguenti pentimenti: ecco a voi il dirty blonde!

Si tratta di un biondo “sporco” ma luminoso e sfumato, una sorta di via di mezzo tra tra il beachy e l’icy blonde, perfetto su una base scura color biondo cenere o castano chiaro.

Lo hanno scelto celeb del calibro di Bella Hadid e Rachel Brosnahan, è un biondo degradè caratterizzato da un contrasto tra toni più chiari e più scuri; il risultato è luminoso, caldo e multisfacettato, ma soprattutto molto facile da gestire e, senza pensare alla ricrescita in quanto l radice rimane scura e si va a giocare con le lunghezze.

Ve ne avevamo già parlato qualche settimana fa mostrandovi l’ultima collezione di Toni & Guy che ci presentano il loro DIRTY BABY BLONDE: il biondo diventa più neutro e naturale. Si parla di ‘Dirty Blonde’ perchè portato in maniera scomposta e legato al modo skaters salito alla ribalta negli ultimi anni. Sinonimo di libertà e naturalezza, questa tonalità di biondo ci riporta ai primi anni 60 in California dove i bambini praticavano per la prima volta questo sport. I loro capelli sottoposti a lunghe ore di sole si schiarivano in modo naturale ma deciso fino ad un biondo neutro.

Il suo punto di forza sono i contrasti: provate a raccogliere i capelli in chignon o trecce, ma anche sciolti con morbide beach waves… il risultato sarà super chic e naturale!

Commenti