Buona serata cari Parrucchierandi!

Come ogni mercoledì eccoci al consueto appuntamento con il mondo Barber  a cura di Barberia Italiana!

Buona lettura!

“Questo articolo nasce per dare luce ai principali problemi di pelle che ha il tuo cliente, in modo che tu possa conquistarlo maggiormente e far in modo che esso possa essere colpito, e trovare grande vantaggio dai tuoi consigli.

Qui di seguito abbiamo raggruppato i principali problemi riscontrati dai nostri barbieri negli ultimi due anni, e riportato i consigli più efficaci che sono stati sperimentati, in modo da creare un vero e proprio manuale che può esserti utile.

Le differenze che portano la pelle dell’uomo ad essere speciale sono poche, ma essenziali:

1- L’uomo si rade la pelle spesso, e la situazione meccanica e fisiologica presenta delle conseguenze: la pelle viene aggredita dal passaggio ripetuto del rasoio. Durante questo passaggio, il pelo oppone una certa resistenza che crea dei microtraumi.

L’epidermide risulta alterata e questo può costituire una porta d’ingresso per i microbi.

In più, troppo spesso le formule classiche delle schiume e dei saponi da barba hanno un pH troppo basico e tendono a decomporre i lipidi che costituiscono il film idrolipidico protettivo.

 Senza protezione, la pelle si disidrata e questo accentua le sensazioni di fastidio e di “pelle che tira”.

CHE COSA SCEGLIERE?

Il classico sapone da barba allora è sbagliato come scelta?

No, ma è sbagliato non utilizzare un prodotto pre trattante, come un pre-shaving; Oli, paste e creme possono essere dei protettori incredibili. Evita di aggredire la pelle con dei saponi o dei gel detergenti troppo aggressivi.

Scegli delle schiume da barba senza sapone con un pH neutro, delle creme per rasatura, sulle pelli sensibili è una buona scorciatoia per limitare il deterioramento del film idrolipidico.Dopo la rasatura, applica un trattamento idratante per diminuire la disidratazione e lenire la pelle.

2 – I peli si incarniscono, la pelle dell’uomo è geneticamente molto più spessa di quella della donna (20%). Talvolta il pelo, reso fragile, non riesce a sorpassare lo spesso strato delle cellule morte che si accumulano, e rimane nel follicolo pilifero formando un’incarnazione del pelo (o follicolite da barba).

Dopo la rasatura, il pelo non riesce ad emergere dall’orifizio del follicolo pilifero e la lama provoca un’irritazione iniziale che si accentua.

CHE COSA FARE PER EVITARE TUTTO QUESTO?

Scegli un gel detergente esfoliante delicato (prima della rasatura per liberare la pelle dalle impurità, dall’eccesso di sebo e dalle cellule morte che impediscono l’accesso al pelo durante la rasatura. Prima di passare il rasoio, sciacqua il viso con acqua tiepida per ammorbidire i peli, così sarà più facile tagliarli e dovrai passare meno volte il rasoio.

Ricorda al tuo cliente di cambiare spesso le lame del rasoio (quando senti il rasoio tirare sul pelo significa che la lama non è più abbastanza tagliente). La rasatura sarà così meno aggressiva e più efficace, si eviterà di trasportare direttamente sulla pelle microbi e batteri che possono dar via a immediate micro-infezioni.

3 – La pelle e gli ormoni.

La pelle dell’uomo è un organo ormone-dipendente. È dotata di numerosi recettori agli ormoni steroidei sessuali, in particolare al testosterone. Questo ormone stimola le secrezioni delle ghiandole sebacee che sono più numerose e attive negli uomini. La pelle produce più sebo, il film idrolipidico è più ricco di lipidi.

CHE COSA FARE QUOTIDIANAMENTE?

Dimentica le lozioni contenenti alcool che non fanno altro che disidratare la pelle. Detergi la pelle tutte le sere e tutte le mattine per liberarla dalle impurità e dall’eccesso di sebo. Scegli un detergente delicato senza sapone e a pH neutro e dopo la rasatura, utilizza un trattamento sebo-regolatore, preferibilmente in una texture fluida e non grassa. Assicurati che la sua formula sia ipoallergenica e non sia comedogena.

Anche oggi siamo arrivati al termine delle nostre pillole firmate Barberia Italiana, ma continua a seguirci perché Mercoledì prossimo avremo un argomento, scritto dall’Amministratore del Brand, che ci da consigli specifici su come gestire al meglio l’Iva nel nostro negozio e ci svela i trucchetti del mestiere per non perdere tempo prezioso.”

Commenti