A stabilirlo sarà il vertice di oggi durante il quale emergeranno le nuove regole che dovremo seguire dopo il Dpcd di marzo.

Le ipotesi più discusse riguardano un possibile lockdown nei fine settimana, il coprifuoco anticipato e le scuole chiuse in tutta Italia. Queste alcune tra le norme che potrebbero entrare in vigore già venerdì prossimo.

A spingere il governo verso questa decisione sono le varianti del Covid-19, sempre più veloci e insidiose. Il virus, infatti, non accenna a rallentare la corsa e il presidente del Consiglio Draghi è determinato ad un ulteriore giro di vite e ha convocato per oggi pomeriggio la cabina di regia politica.

Toccherà ai ministri Speranza, Gelmini, Giorgetti, Patuanelli, Franceschini e Bonetti e al sottosegretario Garofoli fare il punto con gli esperti del Cts e con il commissario all’emergenza, Figliuolo. L’ obiettivo è quello di capire se l’andamento della curva epidemiologica e l’accelerazione della campagna vaccinale richiedano o meno nuove misure di contenimento.

Diminuendo le relazioni tra le persone si dovrebbe consentire agli ospedali di riprendere fiato: questo il pensiero del Ministro della Salute.

Cosa ne pensate? Tra un lockdown e l’altro la normalità, e anche la nuova normalità, sembrano sempre più lontane:(

Commenti