Il boom di ricerche su Instagram e online lo conferma, le meches grigie sono il colore del momento nonché lo shatush tra i più richiesti del 2021. Ricordano un po’ il colore del sottobosco ed è facilmente portabile sia dalle bionde che dalle brune. Ricordiamoci che per le castane richiede una notevole decolorazione, mentre le bionde non ne hanno bisogno.

Ormai i capelli grigi, da anni, non sono più segno dell’età che avanza o di ricrescita non coperta, e gli hashtag #greyhair e #grannyhair impazzano sul social network. In particolar modo si è fatta notare la variante in shatush grigio, sfoggiata anche dalle star, in primis dalla super Lady Gaga.

Perchè ci piace? Perché a differenza della tinta, che comporta una decolorazione completa, le meches grigie vanno a toccare le lunghezze dei capelli, mantenendo la radice al naturale.

Ma vediamo quale tono scegliere, o proporre, a seconda di come siamo fatte: chi ha gli occhi chiari potrà optare per una chioma all gray, mentre chi li ha scuri dovrà prediligere un effetto ombré con radici scure, lasciate naturali per dare tridimensionalità al viso. In entrambi i casi, però, illumina all’istante la carnagione e rende qualsiasi ombreggiatura, dalle radici alle punte, super naturale. Se avete i capelli castani è preferibile alternare delle schiariture grigie a delle meches caramello in modo da ottenere uno shatush intenso e cangiante con effetto sempre naturale. Per i capelli biondi, invece, sono perfette delle nuance che virino verso il cenere per lasciar eluminosa e radiosa la chioma.

Fondamentale, infine, è anche la manutenzione del colore: sono consigliate, infatti, le formule anti-ingiallimento che aiutano a nutrire il capello, fragilizzato dalla depigmentazione… e ovviamente ogni 3 settimane una bella tonalizzata dal parrucchiere!

Commenti