La fascia decorativa è stata la scintilla che ha portato Vivienne Mackinder a creare la sua ultima collezione “Neo Deco” che mescola ribellione e gusto estetico.

“Credo che la moda e lo spirito degli anni ’20 e ’70 siano connessi. In entrambe le epoche donne forti e indipendenti hanno esplorato nuove strade e nuove modalità espressive”- racconta Mackinder “e in entrambe le epoche vestirsi per sorprendere era molto popolare. Inoltre, entrambe le epoche hanno accentuato lo stile grazie agli accessori per i capelli.”

Oltre a questa ispirazione storica “Neo Deco” è un tour de force per il lavoro del parrucchiere che usa spazzole, rasoi, colori e una grande varietà di lunghezze, texture e altre tecniche per realizzare i bob, le onde e i grandi volumi che caratterizzavano le acconciature degli anni ’20 e ’70.

“Oggigiorno è molto difficile creare qualcosa di originali ma portabile” sottolinea Mackinder “trovare un modo nuovo di rendere una donna attraente e sicura di sé”. Vivienne Mackinder ha risolto questa sfida creativa rimescolando in Neo Deco il gusto estetico e le forme del passato e trasformandole in qualcosa di assolutamente moderno. 

{phocagallery view=category|categoryid=640|limitstart=0|limitcount=0} 

Commenti