Per molti di voi sarà scontato, ma in realtà non è per niente così.

Durante il nostro tour “Parrucchierando On the Road”, infatti, abbiamo riscontrato come moltissimi saloni non siano ancora attrezzati per il pagamento con carta di credito o con bancomat. A nostro avviso si tratta di un grave errore, soprattutto se si vuole fare upselling o cross-selling, tema “scottante” di cui vi abbiamo parlato ante tempus nelle nostre dirette.

Ormai si utilizza il bancomat anche per piccole spese, come il caffè al bar, la spesa del giorno al supermercato e, perché no, la piega dal parrucchiere, e sentirsi dire “mi scusi, accettiamo solo contanti” suona molto anacronistico oltre che seccante per il cliente.

Da oggi, inoltre, c’è un motivo in più per usare il pos, in quanto il governo sta introducendo nuove regole per incentivare l’utilizzo dei pagamenti tramite carte di credito e di debito e ridurre l’utilizzo dei contanti.

Ma vediamo come funziona: in pratica, chi effettua pagamenti tramite POS, utilizzando quindi carta di credito o debito, dal 1° dicembre avrà diritto a un bonus in misura proporzionale secondo la quale a fronte di una spesa annua di 3.000 euro si riceverà un bonus di 300 euro (ovvero pari al 10%).

Oltre alla spesa minima documentata il progetto potrebbe prevedere un limite minimo di operazioni per incentivare l’uso dei pagamenti elettronici anche per i piccoli acquisti. Ovviamente, nell’operazione dovrebbero essere esclusi gli acquisti online dove, per forza di cosa, il pagamento con carte è l’unica soluzione.

Rimaniamo in attesa di nuovi sviluppi, dunque, e nel frattempo… fidatevi di noi e , se ancora non l’avete, mettete il pos in salone!!

Commenti