Dpcm, a partire da lunedì 15 marzo, verrà modificata la zona rossa delle regioni. Oggi i ministri si incontrano con il governatore, e poi arriverà il nuovo decreto. Solo la Sicilia è gialla e la Sardegna è in bilico. Fino al 28 marzo queste saranno le misure in corso  e poi cmq chiusura per le festività.

Cambia lo scenario italiano per contrastare l’ondata di nuovi contagi da Coronavirus.

Il CDM ha approvato nuove misure restrittive anti-Covid (leggi il regolamento): Da lunedì 15 marzo al 6 aprile, le zone con più di 250 casi per 100.000 abitanti a settimana entreranno automaticamente nella zona rossa. Durante le vacanze di Pasqua dal 3 al 5 aprile verranno applicate su tutto il territorio nazionale le misure previste per la zona rossa. Tuttavia, puoi trasferirti in una sola residenza privata nella tua zona, una volta al giorno, per un massimo di due persone.

Le province autonome di Bolzano e Trento, la Basilicata, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Lombardia, Piemonte, Veneto Toscana e Marche.  Sono queste – secondo quanto si apprende – le regioni che complessivamente saranno rosse, tra quelle che già lo sono e quelle che dovrebbero diventarlo in base al peggioramento degli indicatori. Sono invece 8 quelle che sono o dovrebbero diventare arancioni: Abruzzo, Calabria, Liguria, Molise, Puglia, Sicilia, Umbria, VDA.

Ministro Speranza: “Vaccini sicuri, 400mila dosi negli ultimi 2 giorni”. Iss: “Rt sale a 1,16, l’epidemia è in epansione”. Il Cdm approva il pacchetto con le misure anti-Covid: dal 15 marzo fino al 6 aprile le Regioni che avranno un numero settimanale di casi superiore a 250 ogni 100.000 abitanti passeranno in zona rossa. Per le festività pasquali zona rossa in tutto il territorio nazionale

A partire dal 1 ° gennaio sono stati stanziati 209 milioni di dollari in congedo parentale. Iss: “Rt è salito a 1.16, e l’epidemia è in espansione. Allerta terapia intensiva.” Dal lunedì alla zona rossa ci sono 12 zone, di cui 8 in arancione, mentre la Sardegna rimane bianca. Il via libera per il vaccino di Johnson & Johnson arriva da Ema. Danimarca, Norvegia e Islanda hanno sospeso l’uso del vaccino AstraZeneca come misura preventiva per indagare su alcuni presunti effetti avversi, mentre l’Aifa italiana vieta l’uso di lotti specifici di prodotti per la verifica. In Sicilia si indaga  sulla morte di un soldato il giorno dopo la vaccinazione.

La Sardegna dovrebbe rimanere bianca.

Commenti