Olaplex ha presentato una denuncia per violazione di brevetto e per pubblicità ingannevole alla Corte distrettuale degli Stati Uniti.

Una portavoce di L’Oréal ha dichiarato: “Ci opponiamo con forza in merito a queste affermazioni e L’Oréal USA difenderà con vigore questa posizione.”  

Nella causa, Olaplex sostiene che la società francese ha avuto accesso alla sua tecnologia, alla strategia di marketing di proprietà e alle sue domande di brevetto non pubblicate durante un tentativo di acquisizione, poi abortito.

Olaplex sostiene che L’Oréal ha iniziato a vendere tre prodotti che violano il relativo brevetto circa un anno dopo dal tentativo di acquisizione.

Sostiene inoltre che la campagna di comunicazione utilizzata da L’Oreal “assomiglia fortemente” alla propria. 

Secondo la denuncia presentata al tribunale, dopo aver ricevuto informazioni riservate, L’Oréal ha abortito l’acquisizione di Olaplex, e, invece, ha volontariamente preso e copiato la tecnologia di Olaplex senza autorizzazione per creare tre imitazioni del suo prodotto. 

I prodotti L’Oreal citati sono Matrix Bond Ultim8, Redken pH-Bonder and L’Oréal Professionnel Smartbond.

Olaplex sostiene che la società francese nel 2015 ha cercato di assumere dipendenti che riteneva fossero responsabili di prodotto Olaplex prima ancora di contattare la gestione Olaplex per il tentativo di acquisire l’azienda in quello stesso anno.

L’Oréal ha fermato l’operazione dopo che le due parti hanno firmato un accordo di riservatezza e condiviso informazioni riservate, secondo Olaplex. 

Cosa ne pensate Parrucchierandi?

Commentate qui:https://www.parrucchierando.com/prodotti-oreal-wella/topic3789.html

Fonte: The Wall Street Journal

Commenti