fbpx

Oggi vogliamo raccontarvi un’interessante case history che riguarda Barberino’s, l’esclusivo brand di barberia, 100% made in Italy, da 1,3 milioni di fatturato noto per saper far rivivere, nei propri stores, la raffinata atmosfera di una storica barberia italiana, in cui il tempo sembra essersi fermato. Il target a cui si rivolge Barberino’s sono quegli uomini esigenti che amano dedicare il giusto tempo alla cura di sé stessi e che desiderano mantenere uno stile sempre impeccabile o semplicemente vogliono ritagliarsi meritati momenti di benessere scanditi da cerimoniali di grande fascino.

Come racconta MF Fashion, il brand di barberia vuole espandere la propria rete a livello internazionale e ha deciso di farlo attraverso una raccolta fondi alla quale hanno già aderito investitori con diverse storie di successo alle spalle. La campagna di equity crowdfunding, organizzata sulla piattaforma italiana Mamacrowd, sarà attiva fino al 31 luglio e darà la possibilità a investitori e privati di diventare soci di Barberino’s, grazie a un processo online, vigilato da Consob.

L’obiettivo è raggiungere il milione di euro e rendere Barberino’s un punto di riferimento a livello worldwide nel settore della bellezza e dell’igiene maschile. Inoltre, la raccolta fondi, servirà ad aprire nuovi stores in Italia (ad oggi è presente nella città di Milano, Padova e Brescia) e a potenziare l’e-commerce, in questo momento prezioso più che mai.

«Il sogno nel cassetto è quello di creare un brand dalla forte identità Italiana che possa diventare il riferimento per il grooming maschile nel mondo, in grado di proporre un modello multicanale che coniughi l’esperienza fisica in negozio all’ecommerce con prodotti cosmetici di uso frequente», hanno detto Michele Callegari e Niccolò Bencini di Barberino’s a MF Fashion. «La nostra ricetta è semplice: nessun compromesso sulla qualità al fine di offrire un’esperienza di lusso e d’altri tempi ad un prezzo accessibile».

Commenti
Privacy Policy Cookie Policy
Share This