È una notizia fresca, fresca e sappiamo già che farà discutere: Amazon sta per aprire un suo salone a Londra.
Il colosso mondiale dell’e-commerce non si ferma mai e annuncia che aprirà il suo primo salone da parrucchiere nell’est di Lorda, nel quartiere di Spitalfields.

Si chiamerà Amazon Salon, sarà grande 140 metri quadrati, occuperà due piani e rimarrà aperto sette giorni su sette. La zona si trova, non a caso, a pochi passi dell’ head quarter londinese del gruppo Usa, motivo per cui, inizialmente, sarà riservato ai dipendenti della sede Amazon poco distante, ma a breve aprirà i battenti anche al grande pubblico potrà prenotarsi chiamando, mandando mail o passando di persona.

Un ottimo tempismo per aprire, in una Londra appena uscita dal lockdown e con i parrucchieri presi, letteralmente d’assalto. Ma come differenziarsi dagli altri? Stiamo parlando di Amazon, quindi la risposta è: sperimentando nuove idee e tecnologie. Per esempio, grazie alla realtà aumentata, i clienti potranno farsi un’idea di come appariranno con un determinato taglio o colore. La tecnologia consentirà anche di scegliere con un dito un prodotto per capelli, scannerizzare un codice QR e acquistare il prodotto scelto sul sito di Amazon. Mentre ricevono trattamenti, inoltre, i clienti potranno usare i tablet Fire di Amazon per passare il tempo.

Un pericolo non indifferente per i piccoli imprenditori… si prenderà anche questa fetta di mercato? Ai posteri l’ardua sentenza!

Commenti