Tra le tecniche di schiaritura che faranno tendenze questa primavera/estate, un occhio di riguardo andrà riservato a quella dello Sculptoning, che illumina i capelli biondi con giochi di luci e ombre.
Con questa tecnica, firmata dall’hairstylist Tom Connell, l’arte della scultura si mette al servizio dell’hairstyling concependo la massa di capelli come un blocco di argilla da modellare, rigorosamente a mano libera.

Un passo avanti rispetto alla schiaritura grazie alla tonalizzazione, fondamentale per riflessare correttamente i capelli biondi. Con lo Sculptoning il toner diventa parte integrante del processo di schiaritura, e attraverso il colore si scolpisce, cosí, il volume della chioma.

In pratica lo Sculptoning funziona come il contouring del viso e, grazie all’applicazione a mano libera, il gioco di chiaro scuro valorizza i capelli biondi rendendoli più luminosi.

Il parrucchiere deve pensare alla sua cliente come a dell’argilla da modellare e considerare i suoi capelli un tutt’uno con lei in modo da averne una avere una visione d’insieme e aggiungere il colore in modo mirato e strategico.

Il risultato sono zone d’ombra, che si fondono e scontrano per fare in modo che la tinta capelli sia brillante e luminosa.
Per esempio, riflessi dai toni più scuri si possono aggiungere sulla frangia e sui contorni del viso oppure sulle lunghezze, per dare vita a un effetto dinamico.

Commenti