In Lombardia i parrucchieri sono tra le categorie alle quali dare priorità nel piano vaccinazioni contro il Covid 19.

La vicepresidente e assessore al Welfare, Letizia Moratti, ha confermato agli Stati Generali del Patto per lo sviluppo di voler rivolgere particolare attenzione a tutte quelle categorie che svolgono servizi essenziali come il personale del trasporto pubblico locale, tassisti compresi, addetti del Tribunale, forze dell’ordine, personale docente e non docente delle scuole.

Subito dopo, tra le categorie considerate più a rischio e quindi in fase di valutazione, ci sarebbero estetisti e parrucchieri, proprio perchè perennemente a stretto contatto con i clienti, addetti alla manifattura e i commercianti in generale.

Se davvero fosse cosí sarebbe un’ottima notizia… vi terremo aggiornati!

Commenti