Il 7 e l’8 Febbraio Bologna è stata letteralmente invasa dagli hairstylists: il Wella Collection Show 2016 – Icons of Color ha infatti attirato migliaia di parrucchieri desiderosi di scoprire quali fossero le nuove collezioni proposte. La Unipol Arena, solo il Lunedì, ne ha ospitati più di 6700, creando uno show adatto sia a parrucchieri che non, per la sua scenografia e per i simpaticissimi presentatori (Rudy Zerbi e Martina Colombari).
E tra tutte queste persone non potevamo certo mancare noi di Parrucchierando!

 DSCF1239

Al nostro arrivo siamo stati accolti in area VIP, dove, tra uno spuntino e un caffè, ci hanno esposto le novità principali lanciate durante lo show: le collezioni colore, la nuovissima System Professional e il sistema “Energy Code”.

Quest’anno i colori sono ispirati alla sartoria e all’artigianato italiano, che in fondo è proprio il marchio di qualità del nostro paese, con tinte che ricordano più il tessuto che una normale texture di capelli.  Per ricreare questo effetto “Velluto” sono stati studiati appositamente non solo un prodotto, ma anche un pennello speciale, molto simile a quello che si utilizza per applicare il blush sulle guance. Tramite queste setole morbide, sopra il colore applicato, si “spolverizza” Magma che contribuisce a creare sfumature eccezionali impossibili da ottenere in altro modo.

 

Dopo quest’introduzione di quello che effettivamente è “Icons of Color”, ci sono stati presentati in esclusiva alcuni prodotti che a breve saranno distribuiti SOLO in determinati saloni selezionati direttamente da Wella.

La nuova System Professional è stata studiata per ben 3 anni per le clienti più esigenti, che per la propria bellezza non sono disposte ad accontentarsi ma vogliono ottenere una completa trasformazione. E’ considerata essenziale la personalizzazione: ogni capello, come sappiamo, è diverso, e perciò va trattato in modo diverso. Per questo Wella ha scelto di distribuire questi prodotti solo a determinati hairstylist: la formazione sarà importantissima, perché ogni parrucchiere dovrà svolgere un’indagine attenta sulla salute del capello della cliente in modo standardizzato.

La particolarità di questi prodotti sta principalmente nella tecnologia e nelle scoperte scientifiche; ad esempio il fatto che il capello sia formato non solo da proteine (i “mattoni”, come tutti sappiamo) ma contenga anche il 4% di lipidi, i quali costituiscono il “cemento” che le tiene compatte. Per questo nella formulazione System Professional tra gli ingredienti ci sono proprio alcuni lipidi, che, usati nella maniera corretta, contribuiscono a mantenere unito e splendido il capello.

La nostra Beatrice ha provato lei stessa il test e ottenuto un suo Energy Code: tramite un’app sono state inserite le caratteristiche dei suoi capelli, secchezza, lunghezza, ecc, mentre tramite una micro-camera abbiamo potuto dare uno sguardo molto approfondito alla cute e alle punte (anche se ad occhio nudo non si vedeva, c’erano almeno 5 micro punte!). Dopo questi test Beatrice ha ottenuto effettivamente il suo Energy Code, ovvero la lista dei prodotti System Professional che le sono stati consigliati per guarire e mantenere stupendi i capelli.

Un livello di personalizzazione davvero alto, che fa sentire speciale la cliente dandole proprio quello che le occorre.

Dopo la presentazione, la pausa spuntino e un piccolo brindisi con Rudy Zerbi, ci siamo diretti all’evento vero e proprio.

Nell’ordine sono stati presentati i quattro gruppi di Stilisti Wella, punte di diamante del panorama italiano dell’acconciatura: Art Hair Studios, Mitù, The Best Club e SoGlam, presentando insieme le tendenze moda per la prossima stagione. Inoltre, abbiamo assistito all’avanguardia dei quattro direttori artistici: Maurizio Contato per AHS, Stefano Milani per Mitù, Toni Pellegrino per The Best Club e Christophe-Nicolas Biot per SoGlam.

Tra tutti lo spettacolo più originale è stato sicuramente quello di Biot, il quale come al solito si è divertito a pettinare, tagliare e insieme ballare e correre per tutta la passerella.

I look più ricorrenti erano sicuramente quelli corti e medi, che si confermano come acconciature super indossate e indossabili per questa Primavera/Estate 2016.
Parola d’ordine: volume e asimmetria, sia nel lungo che nel corto. Lisci corti e sparati, riccioli e curve di ispirazione anni ’50, frangette corte e molto nette. Poche sfilature, perché la cliente vuole avere molti capelli e molto voluminosi, più cotonature, utilizzate anche per creare sculture.

DSCF1287

Lo show, però, si chiamava “Icons of Color” per un motivo: è infatti nell’ambito colorazione che abbiamo visto le novità più eccezionali, grazie a “Magma”.
Maurizio Contato ci ha spiegato dopo il suo show che non è possibile applicare ogni polvere ad ogni nuance, e propone alcune combinazioni: un rosso freddo con riflessature ramate, base nocciola con aggiunta di rame, biondo oro sfumato biondo sabbia.

Infine, il concerto di Malika Ayane ha concluso piacevolmente questo pomeriggio trascorso all’insegna della moda e delle nuove tendenze….cosa aggiungere…..CHE SPETTACOLO! 😉

 

{phocagallery view=category|categoryid=815|limitstart=0|limitcount=0}

 

 

Commenti