Non è proprio il classico bob, ma un caschetto “mosso” da flat waves realizzate a piastra: ecco a voi il flob, che sta per “flat iron bob” prendendo, appunto, il nome delle onde piatte che lo caratterizzano.
Il nome è stato coniato dal parrucchiere londinese delle star (una su tutte Alexa Chung) George Northwood, che lo definisce un no hairstyle-hairstyle, e siamo pronti a scommettere che sarà uno dei tagli (e styling) più richiesti dell’estate.

Il suo plus è, infatti, l’essere molto naturale, con queste onde appena accennate dall’effetto molto easy e cool.
Anche se non si riescono a piastrare tutte le ciocche, non è un problema, anzi, è proprio questo il suo bello… il risultato è ancora più naturale, come se ci fosse appena alzate dal letto.

Il flob, infine,perfetto per i capelli lisci perché dona loro molto più movimento. È un taglio dritto, perfettamente simmetrico, che si può portare lungo fino alle clavicole oppure leggermente più corto. Presenta una sottile scalatura impercettibile che valorizza soprattutto i visi rotondi perché ne allunga otticamente la forma.

Commenti