Buongiorno amici e amiche, ecco un nuovo test Accessori, in collaborazione con E-Shop del Parrucchiere, che analizza nel dettaglio pregi e difetti del Phon Elchim MILANO.

Specifiche tecniche

Corrente di funzionamento: 200 – 240 Volt a 50 – 60 Hz

Potenza: 1700-2000 Watt

Peso (senza bocchettone e senza cavo): 550 gr

Emissione rumore (a 1 mt di distanza): 80 dB

Diametro bocca di flusso: 35mm

Premessa

“Potente: più calore e pressione grazie alla sezione concentrica del canotto frontale.

Il più bilanciato: non affatica braccio e polso.

Impugnatura super sottile: massima ergonomia.

Resistenza in ceramica: emette calore infrarosso che nutre il capello.

Basse emissioni elettromagnetiche: alleato della tua salute.

Bi-diffusore Elchim Cocoon disponibile separatamente.”

Questi sono i claim con cui l’azienda mette in risalto le qualità di questo phon.

Solo osservandolo si capisce che c’è molta ricerca dietro, negli ultimi anni si sono prodotti phon sempre più potenti, questo non lo è eccessivamente ma si è cercato di sfruttare al meglio le leggi della fisica in materia di dinamica dei flussi d’aria.

In sintesi un phon che sfrutta al meglio il rapporto potenza/flusso d’aria. Mediamente consuma 300 Watt meno della media dei phon professionali, ipotizzando un uso medio di 600 ore/anno, significa un risparmio di circa 180 kW per un solo phon, se vi sembra poco….

È un phon molto maneggevole e anche ottimamente bilanciato, in effetti, come dichiara l’azienda, stanca poco il braccio e il polso quindi ottimo per un utilizzo continuato.

Al contrario di quello che dichiara l’azienda, la resistenza non è in ceramica. Perché un phon emani aria calda necessita di una resistenza metallica, cioè un metallo che oppone resistenza al passaggio di elettroni. Questa resistenza rende incandescente il metallo e scalda l’aria circostante, il flusso d’aria, dato dalla ventola, permette il flusso di aria calda che asciuga i capelli e allo stesso tempo mantiene stabile la temperatura della resistenza che, senza flusso d’aria, si spezzerebbe per l’eccessivo calore raggiunto. Probabilmente la base di supporto è in ceramica ma che questo permetta un flusso di onde elettromagnetiche a infrarossi non ci è dato saperlo. Sicuramente affermare che il calore a infrarosso “nutre il capello” è perlomeno esagerato, forse permette una rimozione dell’acqua più consona a non rovinarlo, ma non capiamo come si possa nutrire una materia morta.

Per quanto riguarda la bassa emissione di onde elettromagnetiche, non ci è dato controllare non avendo la giusta apparecchiatura di controllo.

Viste le premesse vediamo come l’apparecchio si è comportato sul campo.

Test

Il Phon è stato utilizzato in diversi tipi di piega per testarne la praticità e l’effetto estetico.

  • Pre asciugatura (senza bocchettone): il flusso d’aria è potente e la temperatura non è eccessiva, ottima la pre asciugatura sui capelli medio grossi, mentre sui capelli fini il flusso d’aria è leggermente potente per poter preservare il naturale sostegno, già ridotto, dei capelli a struttura fine. Si può ovviare aumentando la distanza
  • Pieghe naturali a mano: anche a flusso ridotto, la potenza del flusso d’aria del phon è leggermente eccessiva per asciugature a mano naturali. Non è stato possibile testarlo con il diffusore non avendolo in dotazione. Senza bocchettone comunque il flusso di aria tende a stirare troppo i capelli. Migliore la manovrabilità dei capelli tenendo il phon a distanza di almeno 15-20 cm.
  • Pieghe lisce: qui il phon da il meglio di se, permettendo una lavorabilità dei capelli eccezionale, anche sui capelli grossi e crespi. I capelli prendono immediatamente la forma liscia diventando lucidi e setosi, anche. Anche il corpo (pur riducendo molto il volume) dei capelli rimane gustoso al tatto e naturale alla vista.
  • Pieghe lavorate a spazzola mosse: eccezionale anche in questo caso. Anche con spazzole grosse i capelli prendono la forma con velocità, risultando lucidi e corposi.

Linea estetica e praticità

È un phon leggero, pratico e maneggevole, il ridotto diametro dell’impugnatura permette una impugnatura sicura e flessibile. Notevole anche la linea estetica, affusolata e semplice.

Conclusioni

Un phon con un flusso d’aria potente e preciso, ottimo per le lavorazioni della struttura dei capelli, un po’ meno per le lavorazioni naturali a mano libera. Leggero e pratico, è un ottimo attrezzo per quei professionisti che cercano un phon pratico e preciso con un occhio al risparmio. In conclusione un ottimo prodotto Made in Italy.

Voto del Team di Parrucchierando: 7

Se volete acquistare il nuovo ELCHIM MILANO, ordinatelo comodamente da casa su E-Shop del Parrucchiere cliccando qui:

http://estetica.it/eshop/it/attrezzature-professionali-parrucchieri/phon-professionali-parrucchiere/elchim-phon-milano-126.html

Commenti