Nuovo riconoscimento all’impegno di Anna Josè Buttafava, premiata il 13 gennaio a Palazzo Turati di Milano, e iscritta ufficialmente nel “Repertorio Web delle Buone Prassi Lombarde”.

L’acconciatore come soggetto integrante nell’evoluzione della società: un concetto non abbastanza diffuso nei confronti di professionisti spesso ancora ritenuti frivoli ed opportunisti, al limite apprezzati sotto il profilo creativo e imprenditoriale. Fortunatamente è in atto un deciso cambiamento di rotta: lo dimostra il percorso di Anna Josè Buttafava, l’intraprendente parrucchiera lodigiana titolare di 3 saloni, che ha ottenuto un nuovo riconoscimento di primo piano per il proprio stile professionale, orientato alla responsabilità sociale.

A fianco di 78 imprese, Anna Josè ha infatti ricevuto l’attestato di Impresa Responsabile tra le migliori Buone prassi aziendali di responsabilità sociale per il 2012, nella 4° selezione promossa dalle Camere di Commercio Lombarde in collaborazione con UNIONCAMERE Lombardia. Un riconoscimento che la iscrive di diritto nel Repertorio Web delle Buone Prassi Lombarde, istituito per comunicare con trasparenza i propri comportamenti di responsabilità sociale, attraverso il monitoraggio costante delle iniziative aziendali. Un archivio virtuale nato per individuare le imprese lombarde attive nella responsabilità sociale, ma soprattutto uno strumento di condivisione per la diffusione delle buone prassi sul territorio, destinato ad accrescere anche la visibilità delle aziende dando pubblico risalto alle loro peculiarità.

Motivazione del premio, già ottenuto da Anna Josè nel 2010, lo sviluppo di buone prassi negli ambiti di “sostenibilità ambientale – qualità del lavoro e relazioni con il personale – iniziative a favore della comunità e del territorio”. Un insieme di attività nate da un atteggiamento di rispetto e condivisione nei confronti delle persone, che la stilista ha saputo trasformare in azioni fattive, coinvolgendo giorno dopo giorno il suo staff e le sue clienti in progetti concreti.

Dal valore della sostenibilità ambientale è sorta così la completa riorganizzazione del salone di Codogno in un’ottica di tutela dell’ambiente, attraverso risparmio energetico, limitazione e riciclaggio degli scarti, attenzione all’inquinamento e riduzione della plastica, e soprattutto una rigorosa scelta di prodotti di derivazione naturale, bio ed ecocompatibili.

Qualità del lavoro e relazioni con il personale sono stati il propulsore della creazione della Carta dei Valori, del progetto Stiro Amico (Premio Famiglia Lavoro della Regione Lombardia 2011) e delle innovazioni introdotte nei saloni, per garantire un alto livello qualitativo e un’atmosfera di benessere condiviso dai clienti e dallo staff (come le innovative specchiere multimediali che hanno valso ad Anna Josè il Premio OK Italia Unicredit 2012).

Le iniziative a favore della comunità e del territorio hanno preso forma direttamente all’interno del salone, con l’istituzione di un baby parking convenzionato per le clienti, monitorabile via web, affiancandosi a progetti da tempo sostenuti da Anna Josè, come la “Giornata della Solidarietà”, in cui si devolve l’intero incasso di una giornata di lavoro a favore di progetti solidali locali o internazionali, e “Un libro per amore” raccolta pubblica di libri usati rivenduti a sostegno della Cooperativa Amicizia di Codogno, dedicata a persone disabili, a cui Anna Josè e il suo staff offrono mensilmente un servizio capelli gratuito.

Al di là dei premi, quindi, l’esperienza di Anna Josè è la dimostrazione della potenzialità di incidere nella vita delle persone al di fuori del salone, alla portata di ciascun acconciatore capace di trasformare la propria passione creativa in qualcosa di più ampio, nella volontà di migliorare concretamente il proprio ambito e la vita di tutti coloro che lo frequentano. Una sfida da cogliere al volo, per portare alla luce valori che nella categoria degli acconciatori non sono mai mancati e che meritano di essere conosciuti, in un’ottica di bellezza che va oltre la pura immagine.

Commenti