fbpx
Ho trovato su internet questo articolo che suggerisce alle clienti le istruzioni per non rimanere delusi o fregati dai parrucchieri.
leggiamolo insieme
Quante volte, dopo una visita dal parrucchiere, ci siamo ritrovate deluse, o addirittura in lacrime, perchè il colore o il taglio non erano quelli che volevamo? Scopri come evitare brutte sorprese in futuro!

Istruzioni
1)Per prima cosa, dovete scegliere cosa fare dal parrucchiere. Il mio consiglio è di avere le idee chiare in anticipo, perchè una volta che sarete lì il parrucchiere vi proporrà un taglio, una maschera, un riflessante…se non volete trovarvi poi con un colore che avete scelto sul momento e di cui vi siete pentite, sappiate da prima ciò che dovete fare.

2)Un ottimo metodo per scegliere il parrucchiere è quello di chiedere alle amiche. Attenzione però: se dovete farvi il colore, è inutile farvi consigliare il parrucchiere bravissimo dalla vostra amica che è andata solo a tagliarli, e viceversa, perchè non è detto che chi è bravo a colorare sia bravo anche a tagliare.

3)Stessa cosa vale per i capelli ricci. Oggi la maggior parte delle persone con i capelli ricci se li piastra ogni giorno, quindi molti parrucchieri non sono bravi a tagliare e trattare i capelli ricci. Al 99% vi proporranno comunque la piega liscia, e poi a casa con i vostri ricci quello che succede succede. Se trovate un parrucchiere bravo con i capelli ricci, tenetevelo stretto!

4)Quando avete un’idea di quello che volete fare, iniziate a cercare delle foto sui giornali o su internet. “Biondo scuro” “taglio alle spalle” sono termini troppo generici, è importante andare dal parrucchiere con una foto ben precisa di quello che volete.

5)Riguardo alla foto, siate realistiche. E’ inutile che scegliate un taglio liscio spaghetto se avete i ricci afro, o un biondo platino se siete olivastre. Magari il parrucchiere ve lo farà pure bene, ma sarete deluse lo stesso.

6)Per quanto riguarda il taglio, dunque, cercatene uno che stia bene con la texture naturale dei vostri capelli, o quantomeno, se siete ricce, che stia bene sia con i capelli ricci che con i capelli lisci, così da non dovere essere schiave della piastra.

7)Per quanto riguarda il colore, ricordatevi che se volete schiarire di molto i vostri capelli si rovineranno, e quindi dovrete almeno tagliare qualche cm dalle punte. E’ importante scegliere il colore giusto per voi, se avete molti capelli bianchi non scegliete il nero corvino ad esempio, dopo due settimane di ricrescita sembrerete praticamente calve.

8)Per quanto riguarda il colore poi i parrucchieri hanno le palette con le ciocche di vari colori, purtroppo anche se sono attendibili dovete considerare che il colore deve stare bene con la vostra pelle, cosa che dalla palette non potete vedere. In generale vi consiglio di stare sulla stessa tonalità del vostro colore naturale, ovvero se il vostro colore naturale è sul freddo (tipo biondo cenere) rimanete sui toni freddi, se è caldo (tipo castano rossiccio) rimanete sul caldo.

9)Per quanto concerne il taglio, siate molto specifiche nello spiegare cosa volete, perchè una volta che i capelli sono tagliati non si possono mica riattaccare. Non distraetevi mentre il parrucchiere taglia, e se portate gli occhiali indossate le lenti a contatto per la visita dal parrucchiere, così da poter vedere sempre quello che fa.

10)Imparate a dire di no. Spesso i parrucchieri propongono offerte convenientissime, tipo “piega 6 euro”, e poi quando sei lì ti propongono la maschera, il balsamo, la piastra…così il conto lievita, perchè sono tutti extra. Imparate a dire di no, soprattutto se una cosa non vi serve. Che ve ne fate del balsamo sulle punte se tanto dovete tagliare, o della piastra se i vostri capelli sono già lisci?

11)Se il parrucchiere sbaglia taglio o colore, avete tutto il diritto di lamentarvi e di rifiutare di pagare. Se un parrucchiere taglia troppo, voi vi terrete capelli che non volevate per mesi, finchè non crescono, e se sbaglia il colore insistete per farvelo sistemare gratis. E’ un vostro diritto.

12)Se non vi piacciono i prodotti che usa un parrucchiere, portatevi pure shampoo e balsamo da casa. Se si lamenta, dite che siete allergiche e volete andare sul sicuro. Non rischieranno.

13)Stessa cosa vale per la piega: nessuno vi costringe a farla. Potete tranquillamente farvi lavare i capelli, farveli tagliare e poi andare a casa con i capelli umidi. Se volete, chiedete che vi facciano una treccia francese, sta benissimo sui capelli umidi.

14)Volendo, neanche lo shampoo dal parrucchiere è indispensabile. Se non vi piace come vi maneggiano i capelli, andate con i capelli lavati e ancora umidi, e fateveli tagliare lì. Non aspettatevi che vi facciano sconti però, se lo fanno bene ma in genere se ne fregano.

15)Per quanto riguarda gli altri trattamenti, come permanente o stiraggio chimico, ricordatevi che sono cose che danneggiano i capelli, e che se li avete appena colorati non dovete assolutamente farli. Se il parrucchiere non vuole farvi la permanente subito dopo i colpi di sole è inutile insistere, se poi i capelli si sciolgono non andatevi a lamentare con lui. Anzi, diffidate di chi dice che non c’è alcun problema, che si può fare tranquillamente.

16)Quando andate dal parrucchiere, portate sempre con voi un’amica come testimone. Se dite “voglio tagliare due cm dalle punte” e ne tagliano 10, avrete un testimone che confermerà le vostre parole.

17)Se non volete spendere molto dal parrucchiere o se non avete tempo, ricordatevi di chiedere un taglio che rimanga bello anche se i capelli crescono, cioè un semplice scalato o comunque niente di troppo strano. Un caschetto asimmetrico o un taglio con i capelli rasati da un lato richiede molta manutenzione, cosa che ovviamente ai parrucchieri conviene.

18)Stessa cosa per la tintura: ricordatevi che se tingete i capelli dal parrucchiere poi dovrete avere a che fare con la ricrescita, se volete qualcosa che richieda meno tempo è meglio optare sui colpi di luce, utili anche se volete smettere di tingere i capelli e tornare al vostro colore naturale.

19)Ricordatevi che un bravo parrucchiere è quello che fa quello che volete voi (e non quello che vuole lui), e dal quale tornate perchè volete farlo, non perchè il suo taglio si è rovinato o perchè la sua tintura vi ha riempito i capelli di doppie punte.

20)Naturalmente, non tutti i parrucchieri sono mostri cattivi che mirano unicamente al vostro portafogli. Perciò, se ne trovate uno che sia degno della vostra fiducia, ricordatevi di lasciare una mancia e soprattutto consigliatelo a tutte le amiche!

fonte: http://it.ewrite.us/come-scegliere-il-p … 68265.html

cosa ne pensate?
per commentare clicca qui

Commenti
Privacy Policy Cookie Policy
Share This