fbpx

Gianni Deodati  è una di quelle personalità forti, solide ma sempre in evoluzione e  capaci di pensare e guardare oltre: 40 anni di carriera come acconciatore, è stato uno dei primi a credere nel binomio “Parrucchiere e centro estetico” rivelatosi poi vincente sotto tutti i punti di vista.
“Ogni donna è bella, non tutte però lo sanno: il nostro lavoro è guidarle alla scoperta della propria bellezza, verso una piena consapevolezza del sé. Ecco perché continuo a lavorare nei back stage delle sfilate e ad occuparmi di trucco oltre che di capelli. La creatività, unitamente alla capacità di cogliere soprattutto quello che non è evidente, è una componente fondamentale della nostra professione”, ci racconta Gianni che oggi ha un accogliente ed elegante  salone In Via Bezzi  5 a Milano.
“Credo molto nella formazione, ho anche gestito una scuola per quattro anni, e ritengo che debba essere mirata a far emergere le caratteristiche di ciascuno, guidandolo verso il raggiungimento della propria maturità professionale”, continua l’hair stylist che, proprio in questa logica, ha al suo fianco un giovane socio di grande talento, Giuseppe Prisco.
Gianni è impegnato anche nel sociale e recentemente ha aderito all’iniziativa “Un passaporto per Pensare Oltre” lanciato dal Movimento Culturale Pensare Oltre Onlus (www.pensareoltre.org) che da anni lavora per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla dilagante “moda dei disturbi” nei bambini. “Conosco Elisabetta Armiato, Madrina del Movimento, dai tempi in cui era étoile del Teatro Alla Scala, l’apprezzo come professionista e come donna, e credo davvero molto in quello che sta portando avanti. I bambini sono il nostro futuro: devono essere tutelati, aiutati, spronati a seguire le proprie inclinazioni e non etichettati per rientrare in parametri che qualcuno ha definito La Norma.  Il rispetto dell’unicità dell’individuo è un valore imprescindibile, nel lavoro e nella vita.”

gg001
  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn

 

http://www.facebook.com/#!/GGParrucchieriMilano?fref=ts

 

Commenti
Privacy Policy Cookie Policy
Share This