Passeggiando nel web ho trovato questa ricetta anti-caduta: magari può tornare utile saper consigliare alle proprie clienti un buon prodotto per capelli da usare a casa affiancato da una dieta corretta!!

Dieta per capelli sani-cibi anti caduta

 

Gli alimenti che aiutano i capelli a rimanere sani

Stile.it – Giulia Mattioli  –  10/09/2012

Contrastare la caduta e la debolezza dei capelli non è solo questione di prodotti cosmetici, ma anche di dieta.

Adoperate uno shampoo adatto e costoso, prodotti ad hoc, evitate piastre, phon e tutto ciò che può ‘stressare’ i capelli, fate impacchi una volta la settimana, eppure i vostri capelli continuano ad essere spenti e sfibrati? La risposta non sta nelle case cosmetiche, ma nel frigorifero. Sì, perché l’estetica dei capelli è questione di salute, oltre che di messa in piega, e la prima esigenza per le chiome è un’alimentazione sana.

Ci sono cibi che hanno un riscontro diretto con l’aspetto dei capelli, e una dieta che ne fa largo uso può essere la soluzione alle vostre esigenze. Fra l’altro, è caldamente consigliata ai maschietti, perché previene la caduta, incombenza quasi prettamente maschile. Ma distinzioni di sesso a parte, ci sono dei periodi dell’anno in cui i capelli si indeboliscono e cadono maggiormente, ovvero l’autunno. Le radiazioni solari estive infatti possono aver danneggiato il follicolo pilifero (la  radice), danneggiato anche dal ritorno in ambienti inquinati come le città, perché lo smog impedisce di ‘respirare’. Il cambio di luce inoltre e clima inoltre, interagiscono con il ricambio capillare.

Tornando alla questione dieta quindi, come aiutare radici e fusti a mantenersi sani e forti? Proteine è la parola chiave: il capello stesso è composto da proteine, nello specifico da cheratina, a sua volta composta di lisina e cistina, amminoacidi essenziali (cioè che l’organismo non è in grado di produrre da solo). Questi sono gli elementi basilari di cui nutrirsi per una chioma folta e sana. Dove li troviamo? Le fonti primarie di proteine sono le carni e il pesce. L’opzione vegetariana in questo caso si basa sulle uova e latticini a basso contenuto di grassi, mentre tra i legumi è la soia a spiccare per contenuto proteico, ma sempre associandola ad un cereale. Il pesce inoltre è ricco di aminoacidi come gli omega3, che proteggono le membrane cellulari.

Dopo le proteine, seguono i minerali, elementi fondamentali per la salute dei capelli. Potassio, magnesio, fosforo, ferro e calcio sono importantissimi, e si trovano abbondantemente nei fagioli e nelle lenticchie, ma anche nel riso integrale e in tutte le verdure a foglia verde (spinaci, bieta). Importantissime in questo frangente le noci e le mandorle, ma in generale tutta la frutta secca. Un capitolo a parte lo merita lo zinco, che favorisce la crescita, e si trova in pesce, carne, legumi secchi. Assumete germe di grano e olio di germe di grano, ricchi di zolfo, sostanza che rende i capelli soffici.

Le vitamine hanno un ruolo importante nella salute delle chiome. La vitamina A è in generale indispensabile per la pelle, e quindi anche per il cuoio capelluto: tutti i cibi che contengono betacarotene ossia frutta e verdura arancione/rosso, si trasformano nell’organismo in questa importante vitamina. Per i capelli in particolare le vitamine del gruppo B sono fondamentali, alcune per contrastare l’invecchiamento e la caduta (B5), altre per regolare l’attività del bulbo pilifero (B4), altre ancora per regolare la produzione sebacea (B2). Trovate queste vitamine nel tuorlo dell’uovo, nei pesci grassi, nei latticini freschi, nelle verdure a foglia verde.

 

Fonte testo: Stile.it

Fonte foto: http://theaustintimes.com/2012/06/omega-3s-may-not-protect-brain-health/

 

 

Commenti