Esempi virtuosi di sensibilità artistica e ambientale. Il salone Orea Malià di Bologna vanta una parete a mosaico realizzata con tasti recuperati da computer dismessi, opera permanente dell’artista Giovanni Bortolani. La sua realizzazione è stata resa possibile dalla collaborazione con DISMECO, da cui è nato anche il calendario d’arte 2013 “EX NOVO”, rivisitazione mitologica delle nostre responsabilità ambientali.

{phocagallery view=category|categoryid=403|limitstart=0|limitcount=0}

Il calendario “EX NOVO” esprime il pensiero dell’artista sul futuro attraverso la tecnica del fotomontaggio iperrealista. Gennaio inizia con una moderna Fenice che rinasce da ceneri di vetro, fosfori, gas e metalli ricavati dal recupero di lampade dismesse. Si finisce a Dicembre con un Prometeo bambina che porta in sé la speranza che il fuoco mitologico, l’odierno mondo tecnologico e artificiale, possa trovare il giusto equilibrio con quello naturale.

Giovanni Bortolani, artista allievo di Bruno Munari, si definisce fotografo dell’invisibile, alla ricerca del confine tra il vero e il falso, tra il sogno e la realtà. L’opera permanente di Bortolani che ha ispirato il calendario è invece una reinterpretazione dei tasti del computer come tasselli decorativi per mosaici ed è ospitata presso il salone bolognese di Orea Malià (via Ugo Bassi 15). Un esempio artistico di riciclo e sostenibilità. Per i clienti del salone, ormai viziati da storiche provocazioni artistiche, è l’ennesima conferma dell’animo poliedrico del titolare Marco Zanardi e un’occasione per trascorrere tempo di qualità durante l’attesa e l’acconciatura. Perché quest’opera rapisce nell’immediato per originalità e bellezza, ma solleva in pochi istanti interrogativi profondi sulla direzione che sta prendendo l’umanità.

Con queste iniziative Orea Malià conferma, ancora una volta, la propria vocazione alla ricerca di forme espressive che oltrepassino i tradizionali confini dell’arte di acconciare. Il marchio Orea Malià, in greco “bei capelli”, accompagna dal 1978 televisione, cinema, musica, teatro, arte e cultura, con professionalità, tecnica e un pizzico di provocazione.

Commenti