Una bella intervista a Paolo Braguzzi, amministratore delegato e direttore generale di Davines, quella apparsa sul sito del Cosmoprof, che riproponiamo integralmente perché propone interessanti spunti di riflessione. Per tutti!

COSMOPROF WORLDWIDE BOLOGNA è l’evento internazionale capace di attrarre tutto l’universo dell’acconciatura. L’edizione 2013 rappresenterà l’appuntamento più stimolante nel calendario del settore.
Vi invitiamo a scoprire le ultime novità di prodotto, le apparecchiature e gli accessori oltre che gli straordinari eventi, tra cui gli imperdibili show ON HAIR, che quest’anno vedranno la presenza di hair stylist di fama mondiale, come Angelo Seminara – ad esempio – che ha appena ricevuto il prestigioso premio “British Hairdresser of the Year 2012”.

Dr. Braguzzi, lei è Amministratore Delegato e Direttore Generale di Davines: come è cresciuto il brand in questi ultimi anni?
Il gruppo Davines sta godendo di un momento di particolare vitalità e questo crea le condizioni per una crescita importante, sia nei numeri che nella percezione della nostra clientela e del settore nel suo insieme. In particolare, per quanto riguarda la marca Davines questo è dovuto alla forza del nostro concetto di “bellezza sostenibile”, un concetto che è in grado di fornire una forte ispirazione ai saloni che vi si identificano, permettendo loro di rafforzare la propria personalità ed unicità.

La Sua azienda rappresenta una solida realtà italiana, in questo momento congiunturale difficile. Lei crede nel made in Italy?
Noi crediamo nella capacità del nostro paese di esprimere talento da tanti punti di vista e questo si manifesta intrinsecamente nei nostri concetti e nei nostri prodotti. Purtroppo, nel settore dei prodotti professionali per acconciatori, spesso le aziende italiane sono andate all’estero con politiche che hanno tralasciato del tutto il valore aggiunto dell’essere Made in Italy e questo non ha favorito in generale la reputazione dei prodotti Made in Italy. Per cui il solo fatto di esserlo non è certo abbastanza per avere successo. Quindi, per quanto ci riguarda, ciò che desideriamo è essere percepiti come marca in grado di esprimere una sua personalità distintiva, che nasce dalla sintesi delle nostre radici italiane e del nostro respiro multi culturale e cosmopolita.

La partecipazione alle fiere come Cosmoprof è sempre utile?
Crediamo fortemente nel Cosmoprof come occasione di contatto diretto con i nostri clienti italiani e come occasione di aggregazione e moltiplicazione di contatti con i partner internazionali. I risultati ci dimostrano ogni volta che la scelta di esserci ed esserci in modo importante è ben ripagata. Per questo il Cosmoprof rappresenta un momento chiave del nostro piano di lavoro.

Nell’ambito di Cosmoprof, organizzerete uno show nell’avanguardistico teatro “On Hair”. Il grande hair stylist Angelo Seminara, appena nominato British Hairdresser of the year 2012, sarà il testimonial del Vostro brand. Può darci qualche anticipazione sullo show?
E’ impossibile anticipare ciò che Angelo farà, perché la sua creatività è tale da sorprenderci ogni volta. Quindi ciò che ci si può aspettare è proprio la sorpresa di scoprire qualcosa di imprevisto e nello stesso tempo geniale.

Commenti