“ Back to the real ”: questo il nome della nuova collezione A/I 2020 Compagnia della Bellezza che invita le donne a riconquistare una immagine di sé più autentica uscendo dai condizionamenti del mondo virtuale. 


Il mondo virtuale, se da un lato ha migliorato la qualità media estetica delle donne, contemporaneamente però ha appiattito il gusto e incentivato l’omologazione. Quante volte abbiamo detto al parrucchiere “Voglio i capelli come…” ? Questo significa rinunciare spesso alla propria diversità. Compito del parrucchiere sarà proprio quello di aiutare ogni donna a valorizzare la sua unicità e conquistare la propria indipendenza dalle omologazioni.

La collezione “ Back To the Real ” è la ricerca di un nuovo lusso, del “timeless hair fashion” dei parrucchieri Compagnia della Bellezza che si allontanano sempre di più dal “fast hair fashion” per farsi interpreti dell’Italian Design.
Lo stile di Compagnia della Bellezza è un distillato di creatività a servizio di tagli, colori e styling elegantemente contemporanei, fuori dal tempo ma sempre nel tempo come le proposte dei tagli per l’A/I 2020.

Ma vediamo i vari mood:

CORTI
SWEET-CUT – ICONA DI RIFERIMENTO KRISTEN STEWART
I tagli corti della collezione riallungano i contorni, diventano sweet e grazie al maxi-ciuffo alimentano il “lato” femminile attraverso il glamour “vedo-non-vedo”.
In versione Biondo Glow o Rosso Henna, i bagliori rendono questo taglio perfetto per gli ovali ma non solo: esaltano alcuni volti allungati e spigolosi e slanciano con disinvoltura i tondi.

MEDI
CHIN BOB -ICONA DI RIFERIMENTO LUCY BOYNTON
Il caschetto torna alla sua misura più classica, ad altezza mento, raffinato e sempre moderno: essenziale ma dalla texture finta pari, perché scalata e “sfinata” internamente.
Un mood con sei versioni di styling diverse: riga al centro, riga di lato e non riga. E poi ferro, bigodini, phon e spazzola; ideale su ovali e colli slanciati.
La frangia sarà l’opzione in più della nuova stagione:
Può essere “grunge” alla Kate Moss e, come un make-up d’effetto, può eliminare il superfluo: nascondendo fronte e sopracciglia, bocca, sguardo e zigomi diventano protagonisti.
In versione British, compatta e grafica, valorizza i visi piccoli e i lineamenti fini e delicati.
La frangia romantica sarà invece più morbida e naturalmente irregolare, si apre a sipario e veste meglio i volti irregolari e importanti.

SHAG ELISIR – ICONA DI RIFERIMENTO URSULA CORBERO
Un altra opzione per i capelli di media lunghezza sarà lo shag-elisir, un mullet rétro-futurista, frastagliato, dolcemente ribelle. Questo taglio rock ci riporta agli anni ’80, ma è natural-romantico nello styling. La frangetta è super sfilata, per un mood destrutturato a punte vispe e all’insù sulla «zazzera» e le lunghezze che appoggiano sulla nuca.
Dedicato alla donna “perennial” italiana, è perfetto per valorizzare il castano nazionale con effetti luce caramellati (sunshine Glam) che esaltano la leggerezza della linea. Perfetto anche sui volti tondi o quadrati.

LUNGHI
LONG UP – ICONA ANNE HATHAWAY
Il Long Up della collezione è scandito da una scalatura shag Si tratta di una lunghezza media che sfiora le spalle ma alleggerita da ben tre scalature, che conferiscono movimento al volto. Un taglio perfetto per chi ha i capelli lisci o mossi.
LONG WAVES – ICONA DI RIFERIMENTO DAKOTA JOHNSON
Il taglio lungo, rappresenta una Jane Birkin dalla scalatura studiata per dar vita a delle onde “distratte” sulle lunghezze ma con le punte lisce.
Le schiariture bronde sunshine accentuano il ritmo e i rilievi del movimento.

Per quanto riguarda il colore, la parola d’ordine sarà COLOR GLOW: non si giocherà più su creare colorazioni fashion dai contrasti accentuati ma si punterà sull’esaltazione delle chiome naturali giocando piuttosto con la texture e la qualità dei capelli che saranno resi luminosi e traslucenti, sani e brillanti, ravvivati sì da sfumature ma sempre soft e ben calibrate, mai eccessive, che regalino tridimensionalità e movimento.

Commenti