Il cowash è un lavaggio alternativo a quello più tradizionale con lo shampoo che viene, invece, sostituito solo dal balsamo, risultando così ideale per chi lava frequentemente i capelli, per le cuti sensibili, in quanto più delicato, per i capelli grassi e soprattutto per i capelli ricci.

La parola a voi esperti: è un metodo “della nonna” che lascia un pò il tempo che trova o è davvero un valido sostituto allo shampoo che consigliereste alle vostre clienti come trattamento da fare a casa?

La ricetta è semplicissima e gli ingredienti sono due: una tazzina da caffè di balsamo, che apporterà un’azione detergente ai capelli, e una di zucchero di canna, che pulirà la cute attraverso un leggero scrub. Il tutto va applicato sulla cute e capelli bagnati e massaggiato per alcuni minuti prima di risciacquare.

Questo lavaggio è indicato soprattutto per i capelli ricci che, per loro natura, sono spesso secchi, aridi, sfibrati e crespi. Con il cowash i ricci le onde e i boccoli dovrebbero diventare visibilmente più morbidi, definiti e leggeri ma anche più elastici, voluminosi e definiti.

E’ una buona pratica che potrebbe essere inserita ogni tanto (non deve sempre sostituire il lavaggio con lo shampoo) nella beauty routine di ogni curl addicted e, per un’asciugatura perfetta, il nostro consiglio è testa in giù con diffusore dopo aver applicato un prodotto di styling specifico per i capelli ricci… provare per credere!

 

Commenti