Oggi abbiamo deciso di seguire i consigli dei professionisti L’Oréal Professionnel per chi ha capelli sottili e non riesce a gestirli.

A un giorno dallo shampoo sembrano già sporchi, non tengono la piega per più di un paio d’ore, anche se sono tanti sembrano pochi: questi i tre principali difetti dei capelli sottili. E le loro qualità? Scopriamole trovando l’acconciatura giusta.

Bob corto, caschetto classico e pixie spettinato sono senza dubbio i tre tagli che rendono maggiormente giustizia ai capelli sottili, soprattutto se sono dritti come spaghetti. Ma se vogliamo farli crescere? A tutto c’è rimedio, almeno nel campo dell’hairstyle. Affidatevi al vostro parrucchiere per definire con lui lunghezza e colore e suggeritegli un semi raccolto con ciuffo: ecco la vostra salvezza.

Volume non fa rima con capelli sottili, ma con l’acconciatura giusta anche questo problema può essere risolto, evitando un risultato piatto e statico per chi ha capelli di media lunghezza. Il long bob della modella nella foto è leggermente scalato (il vostro parrucchiere saprà fare un lavoro a regola d’arte, scegliendo una graduazione di scalatura che terrà conto delle caratteristiche della vostra chioma e del vostro viso) e raccolto in una mezza coda bassa. Il segreto del volume sulla testa? La riga laterale bassa dà movimento e sostegno al ciuffo lungo che, grazie a un velo di spray texturizzante, è il protagonista di questo hairstyle. Per fissare la mezza coda, vanno benissimo delle forcine, neutre o decorate.

Il colore ideale: biondo miele. Il biondo miele rende i capelli sottili leggeri, dà loro movimento grazie alle sfumature calde e illumina il viso: vi serve altro per convincervi che è il colore ideale? Forse il fatto che su questo tipo di capelli sembra un colore naturale… anche quando non è il caso! Allora, se volete mantenere la lunghezza, provate a cambiare colore e passare al biondo.

Commenti