Dopo esserci concentrati sulle nostre amiche all’ascolto, proponendo una vetrina di tagli e colori in voga per l’estate, oggi ci sembra giusto dedicarci anche ai maschietti, mostrandovi quali sono i tagli uomo più di tendenza per la stagione in corso.

Partiamo da un classico che, ormai, sembra non voler lasciare il passo ad altri stili, il CROP FRINGE, cioè il taglio corto sfumato ai lati con la macchinetta, mentre la parte superiore e frontale è tagliata a forbice in modo da dare un effetto sagomato e frastagliato creando una sorta di frangia, da cui appunto prende il nome.

Poi c’è il MESSY HAIRCUT, molto corto sui lati e più o meno irregolare nella parte superiore. La parte frontale non viene tagliata corta ma viene lasciata più lunga per dare un effetto spettinato.

Un altro old but gold è il classico TAGLIO A SPAZZOLA, geometrico ed ordinato, in cui il capello si accorcia mantenendo, però, una certa lunghezza sulla parte frontale in modo da creare un equilibrio tra i volumi. Nella sua versione più contemporanea è caratterizzato da capelli corti sui lati della testa e una parte centrale più voluminosa.

Rimane sempre tra i preferiti tra gli uomini anche l’UNDERCUT, che consiste in una parte dei capelli, quelli alla nuca, rasati a zero e un ciuffo corposo che faccia da controparte. Pratico, versatile e sempre affascinante l’undercut è caratterizzato da questo gioco di volumi che si può tarare e aggiustare a seconda delle esigenze di ciascun cliente.

Infine il TAGLIO MEDIO, sempre pratico, facilmente pettinabile e dall’effetto ordinato, è caratterizzato da una forma graduata nei lati e nella nuca, nella parte superiore e frontale si mantiene più lunghezza e nella parte posteriore la graduazione continua per fare in modo che il ciuffo si appoggi in modo morbido e leggero.

Commenti