Nemmeno il tempo di abituarci alla fatturazione elettronica che arriva un’altra bella novità, lo scontrino elettronico che, come sapete, è in vigore dal primo Luglio per tutti i commercianti che fatturano oltre 400 mila euro l’anno, ma che dal primo Gennaio 2020 sarà esteso a tutti.

In pratica, attraverso i nuovi registratori di cassa telematici, il fisco saprà esattamente cosa compriamo e quanto spendiamo, nell’ottica di tenere a bada il grosso problema dell’evasione ma anche in vista di una digitalizzazione del nostro paese… una sorta di filo diretto con l’Agenzia delle Entrate.

Ma c’è anche un lato “divertente” e cioè la lotteria degli scontrini. Per invogliare i clienti a chiedere sempre lo scontrino, infatti, verrà istituita una sorta di lotteria alla quale potrà partecipare chiunque sia maggiorenne, residente in Italia e compri qualcosa di importo superiore a un euro, semplicemente comunicando il proprio codice fisale all’esercente. Le vincite saranno verificabili online attraverso un portale dedicato e non sarà necessario conservare tutti gli scontrini.

Tradotto? il Fisco sarà in grado di sapere in tempo reale chi compra cosa e, soprattutto, se i nostri acquisti sono in linea con la dichiarazione dei redditi. In questo modo si incentiva il cliente a chiedere la ricevuta e lo Stato metterà in palio un montepremi annuale di un milione di euro e, secondo il Sole 24 Ore, anche estrazioni da 10mila, 30mila e 50mila euro al mese.

Ma questa corsa alla vincita basterà davvero per mettere un freno deciso all’evasione fiscale??

Commenti